FAQ



Quali sono i problemi più comuni per cui le persone cercano aiuto?

A mio parere è difficile dare una risposta che comprenda una lista univoca di problematiche. Possiamo dire che genericamente le persone che si rivolgono dallo psicologo presentano inizialmente stati ansiosi, depressivi, nonché problemi relazionali e problemi con il cibo o altre dipendenze. Spesso però il disagio non è legato ad un aspetto o a una diagnosi, credo che la persona vada guardata nel suo complesso ed in tutti i vari aspetti di sé.


Chi è lo psicologo?

1.Per esercitare la professione di psicologo è necessario, [ dopo aver conseguito la Laurea in Psicologia, n.d.r. ] aver conseguito l'abilitazione in psicologia mediante l'esame di Stato ed essere iscritto nell'apposito albo professionale.
3. Sono ammessi all'esame di Stato i laureati in psicologia che siano in possesso di adeguatadocumentazione attestante l'effettuazione di un tirocinio pratico secondo modalità stabilite con decreto del Ministro della pubblica istruzione, da emanarsi tassativamente entro un anno dalla data di entrata in vigore della presente legge.( art.2, comm.1,3, L. 18 febbraio 1989, n. 56. Ordinamento della professione di psicologo. Pubblicata nella G.U. 24 febbraio 1989, n. 46. )


Che cosa fa lo psicologo?

La professione di psicologo comprende l'uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità. Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito. ( art.1, L. 18 febbraio 1989, n. 56. Ordinamento della professione di psicologo. Pubblicata nella G.U. 24 febbraio 1989, n. 46. )


Qual è la differenza tra uno psicologo e uno psichiatra?

In generale possiamo dire che gli psicologi e gli psichiatra lavorano entrambi nel campo della psiche. La psicologia è una professione e una disciplina scientifica indipendente. Uno psicologo è un laureato in Psicologia che ha conseguito l’abitazione alla professione di psicologo. Lo psichiatra è un medico che ha conseguito una specializzazione in Psichiatria.
Lo psichiatra lavora con la patologia psichica e, in quanto medico, è abilitato a somministrare farmaci. Lo psicologo lavora con il disagio psichico ma anche in altri campi della psicologia che non sempre hanno come oggetto “la malattia” ma anche altri settori (psicologia giuridica, della salute e benessere, dello sport, del lavoro, ecc.) .


Cos’è uno psicoterapeuta?

Lo psicoterapeuta è uno psicologo, o un medico, che ha conseguito una specializzazione in Psicoterapia.

Come faccio a scegliere uno psicologo?

La scelta di uno psicologo è simile alla selezione di qualsiasi altro professionista. Si dovrebbe valutare le credenziali dello psicologo, includendo sia la formazione che l'esperienza. Fare domande sui servizi che verranno forniti, è un modo per non ottenere qualcosa di diverso da ciò che vi aspettavate. Infine, consultare l’Albo degli Psicologi abilitati all’esercizio della professione della propria regione di riferimento per assicurarsi che il professionista sia in regola.


Con quale frequenza di colloqui si svolge una consulenza?

Non è possibile rispondere a questa domanda senza considerare la persona e la natura del problema. Ci sono molteplici approcci (o scuole) teoriche. La frequenza delle sedute dipende per certi versi dall'approccio teorico dello psicologo e dalla natura e dalla gravità del problema. Per la consulenza psicologica e la crescita personale posso richiedere una frequenza che varia da 1 a 2 sedute alla settimana, di una durata di 45-60 minuti.

Quante sedute sono necessarie?

La durata del trattamento dipende da variabili diverse, come la natura e la gravità del problema, gli obiettivi del trattamento scelto, e l'approccio dello psicologo. Studi di ricerca internazionali hanno mostrato che il 75% dei pazienti presentava un miglioramento dopo 6 mesi di terapia. Tuttavia va precisato che il miglioramento non significa aver completato con successo il trattamento. Molte problematiche, spesso mascherate da sintomi apparenti e principali, richiedono un trattamento superiore ai 6 mesi.


Qual è la garanzia che ha il paziente che lo psicologo rispetti il segreto professionale?

Gli appuntamenti ed i colloqui sono strettamente confidenziali e tutelati dalla Legge sulla Privacy (D.Lgs 196/2003 ) e dal Codice Deontologico dell’Ordine Nazionale Psicologi (ai sensi dell’art. 28, comma 6 lettera c) della Legge n. 56/89).

Le spese del trattamento psicologico sono detraibili dal reddito?

Sì, le spese del trattamento psicologico si possono portare in detrazione del proprio reddito , tramite Modello 730 o Modello UNICO, nella percentuale del 19%, come per tutte le altre spese sanitarie. E' per questo importante accertarsi che il professionista a cui vi rivolgete sia uno psicologo, abilitato ad esercitare il proprio mestiere (consulta l'elenco dell'Albo Nazionale degli Psicologi ), per avere la garanzia di ricevere una fattura sanitaria deducibile dalle vostre tasse.




SEGUITEMI SU INSTAGRAM

© dott.ssa Susanna Murray - Psicologa Pesaro. Design by Fearne.