Gli aspetti della Comunicazione non-verbale

Via XI Febbraio, 63, 61121 Pesaro PU, Italia

Cos'è la comunicazione non-verbale e quali aspetti del nostro corpo comunicano ciò che a volte neanche noi immaginiamo


Guardate con attenzione questo video: Pina 3D - Love


Bene.

Cosa avete visto?

Secondo voi cosa stava succedendo tra quest’uomo e questa donna?

O sarebbe meglio dire: cosa stavano danzando?



Una storia d’amore difficile?

Una lite?

Una separazione?

Una dipendenza affettiva?

Sicuramente potrebbero essere tanti i messaggi, ma sicuramente è innegabile che il linguaggio del corpo riesce a veicolare in brevissimo tempo una quantità incredibile di messaggi comunicativi.

Secondo una nota ricerca americana, potremmo dire che i 2/3 della comunicazione tra due esseri umani passa per il linguaggio non verbale o corporeo.

Si badi bene: non che le parole siano inutili, ma anche il corpo, contemporaneamente alla comunicazione verbale, è in grado di mandare diversi messaggi. Per comunicazione non verbale, o linguaggio del corpo, s’intendono le nostre espressioni facciali, i gesti, il contatto visivo, la postura, e anche il tono della nostra voce.
Una buona comunicazione è alla base di relazioni di successo, sia nelle vita privata che professionalmente.. La capacità di comprendere e usare la comunicazione non verbale è un potente strumento che può aiutare non solo a comprendere gli altri, ma soprattutto a comprendere se stessi ed imparare ad esprimere ciò che realmente si prova e si sente.
Quando interagiamo con gli altri, riceviamo e diamo continuamente segnali senza parole. Tutti i nostri comportamenti, i gesti non verbali che facciamo, il modo in cui ci sediamo, quanto velocemente o quanto forte si parla, quanto vicini siamo, com’è il contatto visivo, si traducono sempre e comunque in una comunicazione agli altri.

Questi messaggi non si fermano neanche se si smette di parlare. Anche quando si è in silenzio,si comunica comunque.
Spesso, ciò che diciamo e ciò che comunichiamo attraverso il linguaggio del corpo sono due cose totalmente diverse. Di fronte a questi segnali contraddittori, l'ascoltatore deve scegliere se credere al messaggio verbale o non verbale, e, nella maggior parte dei casi, andranno a scegliere, inconsapevolmente, quello non verbale.
Il modo di ascoltare, guardare, muoversi e reagire dice all'altra persona se si è stati sinceri o quanto si è attenti ad ascoltare. Quando i segnali non verbali coincidono con le parole che si stanno dicendo, aumenta la fiducia, la chiarezza e la relazione. Quando si percepisce un contrasto tra le parole e il messaggio corporeo, si genera tensione, sfiducia e confusione.


Tipi di comunicazione non verbale


Le espressioni facciali

Il volto umano è estremamente espressivo, capace di esprimere emozioni infinite, senza dire una parola. E, a differenza di alcune forme di comunicazione non verbale, le espressioni facciali sono universali. Le espressioni facciali di felicità, tristezza, rabbia, sorpresa, paura e disgusto sono le stesse attraverso le culture.

Movimenti del corpo e la postura

Considerate come le vostre percezioni degli altri sono influenzate dal modo in cui si siedono, camminano o si alzano. Il modo in cui ci si muove e la postura e il modo in cui si gestisce lo spazio intorno al corpo, comunicano agli altri una serie incredibile di informazioni.

Gesti

I gesti fanno parte della nostra vita quotidiana. Tutti tendiamo ad usare le mani quando siamo discutendo o parlando animatamente e ci si esprime con i gesti spesso senza pensare. Tuttavia, il significato dei gesti possono essere molto differenti tra le culture e le zone geografiche, quindi è importante stare attenti per evitare errori di interpretazione.

Contatto con gli occhi

Dal momento che il senso della vista è dominante per la maggior parte delle persone, il contatto visivo è un tipo di comunicazione non verbale particolarmente importante. Il modo in cui si guarda qualcuno è in grado di comunicare molte cose, compresi gli interessi, l'affetto, l'ostilità, o l’attrazione. Il contatto visivo è importante anche per mantenere il flusso della conversazione e per valutare la risposta dell'altra persona.

Tatto

Comunichiamo moltissimo attraverso il tatto. Una stretta di mano ferma, un abbraccio caldo e rassicurante, una pacca sulla schiena o una presa salda sul braccio, sono tutti messaggi ben precisi.

Spazio

Se vi è mai capitato di sentirvi a disagio perché il vostro interlocutore era troppo vicino e invadeva il vostro spazio, forse potrete capire che è possibile utilizzare lo spazio fisico per comunicare molti diversi messaggi non verbali, compresi i segnali di intimità, aggressività, dominanza, o affetto.

Voce

Non è solo ciò che si dice, ma come lo si dice. Quando parliamo, le persone "leggono" la nostra voce, oltre ad ascoltare le nostre parole. Il ritmo, il tempo, il tono, l’inflessione sono tutti elementi non verbali vocali. Il tono della voce, per esempio, può indicare sarcasmo, rabbia, affetto o fiducia.



Per restare aggiornati sui miei post dedicati alla Comunicazione non-verbale, iscrivetevi alla mia newsletter compilando il FORM

SEGUITEMI SU INSTAGRAM

© dott.ssa Susanna Murray - Psicologa Pesaro. Design by Fearne.