Sostegno psicologico e (danza) movimento terapia

Via XI Febbraio, 63, 61121 Pesaro PU, Italia




Molte persone quando sentono parlare di (danza) movimento terapia immaginano lezioni di danza attraverso cui è possibile migliorare il proprio benessere.
In realtà la (danza) movimento terapia ha poco a che spartire con tutù o scarpe da ballo.
Per questo in alcuni paesi all'estero alcuni gruppi di ricerca hanno iniziato ad usare semplicemente il termine di "movimento terapia" perché meno foriero di confusione e malintesi.

Il movimento, al centro dell'intervento terapeutico, non è nè appreso nè insegnato, ma semplicemente scaturisce liberamente da un lavoro di ascolto di sè e di libera espressione corporea, senza regole o sequenze coreografiche da imparare.

Il nostro corpo danza ogni qualvolta si muove.

Il nostro corpo parla e ci racconta di noi, delle nostre paure, dei nostri desideri e delle nostre emozioni.
In ogni seduta, dalle semplici coreografie che nascono in modo improvvisato, anche con piccoli gesti delle mani o con l'ascolto del respiro, si snoda il dialogo tra paziente e terapeuta alla ricerca dei sentimenti nascosti attraverso la condivisione di un vissuto, di un gesto o di un movimento.

Vorrei in questo breve articolo rispondere a tutti i quesiti principali che i lettori del blog e molti pazienti a volte mi rivolgono sul metodo della movimento terapia.


Cosa c’entra il movimento e il corpo in un sostegno psicologico ?


Secondo l'approccio terapeutico Laban-Kestenberg, il movimento, la struttura posturale del corpo di un individuo sono considerati come espressione dei propri vissuti emotivi. Lo stile di movimento di ciascun individuo diventa lo strumento non verbale fondamentale di comunicazione. Il tempo , il ritmo e l'orientamento spaziale delle azioni nel movimento rafforzano e caratterizzano la comunicazione verbale.
Diventare attento alla qualità dei segnali non verbali di una persona apre una porta per arrivare a comprendere di quella persona l'esperienza, l'espressione e lo sviluppo dei vissuti più profondi. Queste qualità sono il ritmo, il tempo, la tensione muscolare, il percorso spaziale e la quantità di forza utilizzata per eseguire la sequenza di movimento.
Potremmo dire che lo stile di movimento personale di ogni individuo è costituito da un'organizzazione unica di queste qualità.

Per chi intraprende un sostegno psicologico espressivo è necessario avere precedenti esperienze con il movimento o la danza?


No. Il focus della movimento terapia è quello di esplorare una vasta gamma di movimenti e scoprire il proprio. Nessuna tecnica di danza viene insegnata o deve essere padroneggiata. Il movimento terapeuta accompagna e guida l’attività di movimento e di esplorazione.

L’ intera seduta è legata al lavoro sul movimento: che cosa succede se non si ha voglia di muoversi?


L’equilibrio tra i momenti della sessione in cui ci si muove e in cui si parla variano a seconda della seduta e della persona. C'è anche il tempo per riflettere, e restare in contatto silenzioso con sé e con le proprie emozioni.
Molti possono essere i motivi per cui si preferisce non usare il movimento durante una seduta. Ma l’importante da sapere per il paziente è che non c'è mai pressione a muoversi forzatamente o giudizio nel movimento.

Che cosa succede se l'idea di questa forma di sostegno psicologico sembra interessante, ma non ci si sente sicuri all’idea di usare il corpo e il movimento?


Spesso proprio le persone che si sentono a disagio nel loro corpo o incerti o in imbarazzo con il movimento, hanno molto da guadagnare da questo tipo di intervento. I tempi e i modi del paziente vengono rispettati con calma e pazienza.

Cosa devo indossare o portare per una seduta?


Indossare indumenti comodi e portare un paio di calzini. In alcuni casi si può anche scegliere di portare della musica preferita.


Ci sono controindicazioni per le persone con problemi di salute fisica?


No. La movimento terapia può essere adattata e non è necessariamente fisicamente impegnativa così come altre attività fisica. Basti pensare che sono interventi a volte rivolti a individui con deficit psico-motori.

Vorreste poter fare un'esperienza di lavoro corporeo e di (danza) movimento terapia? 
Per conoscere la mia disponibilità per i prossimi corsi individuali e i gruppi al femminile a Pesaro potete visitare il sito web Body Mind Studio



© dott.ssa Susanna Murray - Psicologa Psicoterapeuta Pesaro. Design by Fearne.